Author: Claudio Garrone

Dottore in Scienze forestali, auditor ambientale, Corporate Social Responsability Manager. Già Responsabile Ufficio Forestale di FederlegnoArredo, è stato Direttore generale dell'Associazione Forestale Italiana. Svolge attività di project-management nell’ambito delle politiche forestali nazionali ed internazionali e dell’uso sostenibile della materia prima legno.

Ammettiamolo, quante volte vi sarà capitato, nel sentire qualcuno parlare di case in legno, di pensare, quasi in modo automatico, a una casa come quella riportata nell’immagine. Di solito le case si fanno coi mattoni, il cemento (sempre più spesso, armato), e il legno si usava solo molto tempo fa, quando tutti erano più poveri e non si conoscevano le più moderne tecnologie per l’edilizia. Ma, in realtà, la cosiddetta bioarchitettura, negli ultimi decenni ha fatto dei passi in avanti quasi sensazionali, utilizzando il materiale da costruzione in assoluto più sostenibile, appunto il legno. Ne è un esempio, tra molti,…

Leggi tutto

L’anno delle temperature record Sebbene non la si possa definire propriamente una sorpresa, ora è ufficiale: il 2020 sarà ricordato come l’anno più caldo del mondo da quando si è iniziata la misurazione scientifica della temperatura terrestre, eguagliato soltanto dal 2016 che, diversamente da quanto auspicato, ha costituito un fatto tutt’altro che eccezionale. I dodici mesi appena terminati sono stati profondamente segnati dalla diffusione del Covid-19, ma quella della pandemia non è la sola emergenza che il nostro Pianeta deve affrontare e la chiusura di un decennio di temperature record ribadisce ancora “l’urgenza di agire contro il riscaldamento globale”, che…

Leggi tutto

“Il luogo sacro dove inizia tutta la vita” messo a rischio dalle trivellazioni Poche regioni si stanno riscaldando così rapidamente come l’Artico, con temperature dell’aria nell’estremo nord che aumentano, in media, due volte più velocemente che nel resto del mondo. “Due anni fa avevamo migliaia e migliaia di pesci morti nei laghi, e uccelli morti cadevano dal cielo. Le persone che ci rappresentano politicamente non ci vedono e le esperienze che abbiamo qui con il cambiamento climatico. Ora, in questo punto caldo del riscaldamento globale, tra tutti i luoghi, potrebbe essere all’orizzonte un nuovo rally sui combustibili fossili ” -…

Leggi tutto

L’anno 2020 (“Anno bisesto, anno funesto” di antica epoca romana?), un anno complesso e difficile segnato non solo dalla pandemia, verrà anche ricordato per un clima sempre più “impazzito”, con temperature in aumento e fenomeni meteorologici intensi ed estremi dovuti alla crisi climatica, che in tutto il mondo sta causando danni ai territori, alle città ed alla salute dei cittadini. Il cambiamento climatico – ed il conseguente rischio climatico – non arresta la sua corsa e investe in pieno, con i suoi effetti più evidenti, come vera e propria emergenza globale, i principali centri urbani di tutto il mondo: dall’analisi…

Leggi tutto

Il 12 dicembre 2020, lo storico Accordo di Parigi – firmato nell’ambito della COP21 – ha compiuto 5 anni, eppure nonostante questo l’industria dei combustibili fossili, che è costituita per il 99% da carbone, petrolio e gas, svolge ben il 99% della propria pubblicità riguardo bambini, mulini a vento e farfalle. Sì, sono solo parole – penserà qualcuno – ma anche le parole possono creare molti danni. La c.d. “Big Oil” non investirebbe tanti milioni di Euro e Dollari in pubblicità, se non ne traesse un enorme vantaggio: le parole delle loro pubblicità, infatti, ci invitano continuamente ad investire in…

Leggi tutto