La trasformazione green dell'Empire State Building
La trasformazione green dell'Empire State Building

Lo storico grattacielo alimentato da energie rinnovabili

L’Empire State Building è certamente uno dei simboli della città di New York e degli Stati Uniti in generale, ma ora sta per diventare anche il simbolo di un nuovo modo di concepire l’architettura delle nostre città, un’architettura sostenibile e in grado di venire incontro alle grandi sfide che i cambiamenti climatici ci pongono davanti.

Lo storico grattacielo, infatti, verrà interamente alimentato da energie rinnovabili, consentendo così l’abbattimento di circa 200 milioni di tonnellate di CO2.

La decisione proviene dall’amministrazione dell’Empire State Reality Trust (ESRT), proprietaria anche di molti altri edifici nella grande mela e non nuova nell’ambito della sostenibilità ambientale del settore edilizio. Proprio recentemente ha infatti ottenuto la più alta certificazione GRESB 5 Star Rating, considerata tra le più rigorose nel settore della sostenibilità immobiliare.

Una lunga trasformazione green

Il processo di trasformazione verde dell’Empire State Building non è una novità degli ultimi giorni, ma è stato gradualmente portato avanti negli anni attraverso varie iniziative.

Già nel 2010 i proprietari del grattacielo avevano deciso di avviare lavori di ristrutturazione con l’obiettivo di migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, attraverso il taglio del 40% dei consumi di elettricità.

Tre anni dopo è stata poi la volta della creazione di un tetto verde: un sistema di giardini strutturato in quattro diverse porzioni per un totale di 845 metri quadrati, installato con lo scopo non solo di migliorare ulteriormente l’efficienza energetica dell’edificio ma anche di utilizzare l’erba piantata sul tetto come una sorta di filtro per purificare la pioggia prima che questa raggiunga le fonti d’acqua newyorkesi; senza considerare gli effetti positivi giocati dalle piante capaci di catturare le polveri sottili e dunque di contribuire alla riduzione delle emissioni di gas inquinanti.

Una trasformazione, quella dell’Empire State Building, che non solo ci fa ben sperare ma ci conferma che coniugare modernità, estetica e architettura anche delle grandi città con la sostenibilità e la tutela del Pianeta è possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui