Home ecologica Clima Zero emissioni e nuovi posti di lavoro: gli obiettivi di Biden

Zero emissioni e nuovi posti di lavoro: gli obiettivi di Biden

Coniugare tutela dell’ambiente e occupazione

I cambiamenti climatici in atto richiedono grandi sforzi sia sociali che economici. Con l’avvento dell’Amministrazione Trump, i temi dell’ambiente sono stati fortemente ridimensionati per puntare esclusivamente allo sviluppo forsennato dell’economia americana.

Archiviata l’era Trump, la nuova amministrazione USA, guidata dal democratico Joe Biden, sta lavorando sodo per coniugare la tutela dell’ambiente e l’occupazione, attraverso un ambizioso piano per l’innovazione climatica.

Il nuovo piano che ha, tra gli obiettivi, quello di affrontare l’emergenza climatica è costituito da un gruppo di lavoro di ricerca, uno schema dell’agenda per l’innovazione dell’amministrazione e una nuova opportunità di finanziamento di $ 100 milioni da parte del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti per sostenere le tecnologie energetiche trasformative a basse emissioni di carbonio.

La nuova task force ha come compito quello di coordinare e potenziare gli sforzi per raggiungere l’ambizioso obiettivo “zero emissioni” nette a livello economico, entro il 2050.

Il team di lavoro sarà copresieduto dall’Office of Domestic Climate Policy della Casa Bianca, dall’Office of Science of Technology and Policy e dall’Office of Management and Budget. 

Come detto, oltre a raggiungere come obiettivo l’emissione zero dall’altra c’è la volontà di creare nuovi posti di lavoro ben retribuiti che saranno all’avanguardia nella nuova produzione di energia pulita e nuove tecnologie.

Cosa prevede l’agenda di lavoro

L’agenda del team di lavoro è molto fitta e ambiziosa: Il piano prevede strumenti avanzati di gestione del sistema energetico per pianificare e gestire una rete alimentata da centrali elettriche a zero emissioni di carbonio, veicoli e sistemi di transito a zero emissioni di carbonio a bassissimo costo, combustibili nuovi e sostenibili per aeromobili e navi, nonché miglioramenti nell’efficienza più ampia degli aeromobili e delle navi e nella gestione dei trasporti.

Nel nuovo progetto per affrontare le sfide dei cambiamenti climatici c’è una gestione innovativa del suolo, biologi vegetali e tecniche agricole per rimuovere l’anidride carbonica dall’aria e conservarla nel terreno, sistemi di cattura diretta dell’aria e retrofit ai gas di scarico industriali e delle centrali elettriche esistenti per catturare l’anidride carbonica e utilizzarla per realizzare prodotti alternativi o sequestrarla permanentemente in profondità nel sottosuolo.

Lo stesso Biden, più volte in campagna elettorale, aveva ribadito la sua attenzione verso i temi ambienti. Riuscirà a rendere gli Stati Uniti, un paese ad emissioni quasi zero entro il 2050?

“Oggi è un giorno importante per affrontare la crisi climatica attraverso la scienza, la tecnologia e l’innovazione all’avanguardia” ha dichiarato Kei Koizumi, direttore facente funzione dell’Office of Science and Technology Policy della Casa Bianca.

Ottavio Currà
Ottavio Currà
Classe 1995, nato a Torino, è attualmente Studente di Scienze Politiche e Sociali. Ha un grande passione per il giornalismo ed è particolarmente attento ai temi dell'ambiente e della criminalità organizzata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ultime news